img

La rete degli incubatori della regione Emilia-Romagna

Attività

Presentazione della rete IN-ER a R2B 2019

Bologna, 6 giugno 2019
La rete IN-ER è stata ufficialmente presentata nel corso di R2B - Research to Business 2019 da Andrea D’Amico e Sara Monesi. L’obiettivo di IN-ER - promuovere all’estero l’ecosistema regionale per la creazione di imprese innovative e la collaborazione con interlocutori internazionali - è stato condiviso con la Regione Emilia-Romagna che ha accompagnato la rete nella sua fase di costituzione. La Rete è composta da incubatori attivi dal 2001 e può contare su punti di forza particolarmente interessanti: una superficie totale di 13.240 mq, di cui 950 mq dedicati a laboratori di ricerca; le startup seguite sino a oggi sono circa 550, di cui 156 nel solo 2018, con tempi di incubazione/accelerazione che vanno dai 6 mesi ai 3 anni. I servizi vanno dall’ospitalità e dall’assistenza alla crescita, all’intercettazione di opportunità di finanziamento, fino all’accesso alla rete regionale dei Mentor, che offre alle startup un importante valore aggiunto per lo sviluppo dei business.


Incontro con il pool di investitori in visita dalla Silicon Valley

Bologna, 7 giugno 2019
Una delle tappe dell’Incoming Program organizzato da ART-ER è stato l’incontro con la rete IN-ER, per presentare agli esperti americani (appartenenti a fondi d’investimenti, società di venture capital, corporate) il modello di supporto alla creazione d’impresa della Regione Emilia-Romagna. Il feedback ricevuto è stato positivo: un ecosistema ricco di idee e di proposte con un alto grado di innovatività, che deve crescere per quanto riguarda la solidità dei modelli di business e la capacità di presentarli. Tra gli spunti di riflessione raccolti

  • creare distretti dove le grandi aziende aiutano la crescita delle nuove startup;
  • supportare le startup nella loro crescita, in modo da mantenerle radicate nel territorio;
  • rafforzare le capacità di product marketing


Study visit

Sono state organizzate 3 study visit per approfondire la conoscenza di 3 tra gli ecosistemi più interessanti del patrimonio nazionale: Torino, Rovereto e Milano.
A Torino, la rete IN-ER è stata ospitata da I3P, punto di eccellenza internazionale per le startup che nascono dalla ricerca e da Social Fare, incubatore a vocazione sociale. A Rovereto, la rete ha avuto modo di approfondire le attività del Polo tecnologico che supporta le startup incubate mettendo a loro disposizione tecnologie all’avanguardia per la prototipazione e il test, e il modello di Industrio, un acceleratore focalizzato sul settore della manifattura. Infine, a Milano, la rete ha avuto modo di visitare Talent Garden, si è confrontata con il PoliHub, altra eccellenza nazionale per quanto riguarda le startup ad alto contenuto di conoscenza e con le realtà ospitate all’interno di BASE, tra cui la Cariplo Factory.